top of page

Libro più: apre la libreria indipendente a Pontedecimo

Aggiornamento: 4 giorni fa

Ha da qualche mese riaperto a Genova Pontedecimo una libreria indipendente: quando le coincidenze creano opportunità per far avverare sogni! Michela, Matteo e Paolo non hanno avuto dubbi, la storica libreria di Pontedecimo Libro Più stava per chiudere i battenti, ecco l’opportunità per dar voce alle loro passioni, offrendo un angolo diverso in cui rifugiarsi. Libro Più non solo una libreria, ma anche laboratorio culturale e servizi editoriali.


libreria Libro Più Genova Pontedecimo

Libro Più, come inizia l’avventura

Torniamo indietro e vediamo com’è maturata in questo tre ragazzi la voglia di buttarsi in questa avventura. Era da qualche tempo che Paolo e Michela avevano idea di aprire un centro studi, ma dal punto di vista burocratico si è rivelato da subito molto complicato.

Il detto “non tutti i mali vengono per nuocere” casca a pennello, accantonato il progetto del centro studi giunge a loro la notizia che la storica libreria di Pontedecimo avrebbe chiuso, sembrava perfetto subentrare per due motivi: da un lato si dava continuità a questa realtà e dall’altro si poteva avere uno spazio per proporre attività collaterali.

Proprio questo rende unica Libro Più, non solo libreria, ma anche un centro che vuole dare dinamismo alla Val Polcevera.




Libro Più, inaugurazione affollata

L’inaugurazione di domenica 18 febbraio 2024 è stata un grande successo, molte sono state le persone che hanno voluto manifestare l’appoggio a questi tre ragazzi. Se il buongiorno si vede dal mattino, cari Michela, Matteo e Paolo siamo solo all’inizio di tantissime cose belle! A distanza di qualche mese dalla riapertura i ragazzi sono piacevolmente sorpresi di vedere quanta gente frequenta la loro libreria, sia per acquistare libri (fortunatamente ci sono ancora molte persone che leggono e che leggono libri di carta!), sia per consigli di lettura sempre molto curati.




Fantastico il contatto con la gente

Dietro questo successo ci sono molte ore di lavoro e tanto impegno da parte dei librai che, nei momenti liberi, cercano di trovare il tempo di leggere anche libri non sempre affini ai loro gusti personali. Il libraio per ben consigliare deve aver letto il libro che può proporre ai lettori. E questo non è scontato. I ragazzi hanno pensato a gestire gli ampi spazi in modo accogliente, proprio per invitare a stare bene in libreria, sfogliare e scegliere comodamente i libri da acquistare. Ecco che troviamo un angolo con divani e caminetto, alcune postazioni per il lavoro agile e l’angolo dedicato alle letture dei bambini sembra una vera e propria cameretta, con tanto di zona allattamento e fasciatoio. Tutti gli ambienti sono luminosi, donano respiro, fanno stare bene.

Vi invito a seguire tutte le attività proposte: presentazioni di libri, laboratori di 

scrittura, corsi di lingue, olistica.


9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page