top of page

Castello dei Fieschi a Torriglia | Storia, rovine e memorie della resistenza

Aggiornamento: 5 gen

Il Castello dei Fieschi a Torriglia è un tesoro nascosto, un viaggio nel passato che ci permette di rivivere le epoche medievali. Attraverso i suoi antichi muri, immergiamoci in una storia di nobiltà, intrighi e avvenimenti che hanno plasmato la regione. Scopriamo insieme i segreti di questo luogo affascinante, dove ogni pietra racconta una parte della storia e ogni visita è un viaggio nel tempo. Un'esperienza unica che ci collega al passato e ci permette di continuare a far vivere questi posti sconosciuti attraverso le nostre storie. Benvenuti nel Castello dei Fieschi, un patrimonio da scoprire e preservare.


Il Castello dei Fieschi a Torriglia, situato nella pittoresca località di Colomba, rappresenta un'antica fortezza e dimora nobiliare. Questo imponente edificio aveva un ruolo cruciale nell'amministrazione della giustizia per l'intero feudo, includendo interrogatori, tortura e esecuzioni secondo lo Statuto dell'epoca.


Dotato anche di carceri nella torre, il castello ospitava varie stanze, cucine, magazzini e persino una Cappella dedicata a N.S. Signora della Neve. Purtroppo, nel XIX secolo, subì la distruzione da parte delle truppe francesi, ma nel 1896 i suoi ruderi ottennero lo status di monumento nazionale. Recentemente, sono stati avviati lavori di restauro per preservarne la testimonianza storico-culturale, permettendoci di rivivere la sua storia affascinante. Scopriamo insieme il fascino e la bellezza del Castello dei Fieschi a Torriglia.



La storia del Castello


Il Castello dei Fieschi, eretto nel 1000, passò attraverso varie epoche e dinastie. Acquistato dai Malaspina nel 1180, fu successivamente posseduto dai Fieschi fino al 1250. Nel tardo 1500, la famiglia Doria ne divenne proprietaria, trasformandolo in un marchesato e, successivamente, in un principato indipendente, mantenendolo fino al 1799. In quell'anno, gli abitanti di Torriglia assalirono e distrussero il castello. Abbandonato dopo la soppressione dei feudi imperiali, il castello cadde in rovina, ma ebbe un ruolo significativo durante la Seconda Guerra Mondiale, fungendo da rifugio e punto di osservazione per le bande partigiane nella lotta alla Resistenza. Esploriamo insieme la storia affascinante del Castello dei Fieschi a Torriglia.



Come arrivare al Castello


Se desiderate raggiungere il Castello in auto, il viaggio richiederà circa un'ora. Dopo Bargagli, prendete l'uscita SS45 verso Torriglia e seguite le indicazioni per l'SP62. Parcheggiate in paese e dirigetevi a piedi lungo una stradina dalla parte opposta della banca Carige; il percorso richiederà circa 5 minuti. È importante notare che al momento il Castello non è aperto al pubblico e non è visitabile.


6 visualizzazioni0 commenti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page