top of page

Kalatà e la Basilica delle Vigne / la nostra experience a 360°

Aggiornamento: 5 gen

Kalatà, cooperativa italiana dal 2014, condivide la bellezza dei luoghi inesplorati, illuminando tesori architettonici dimenticati. Ogni esperienza con Kalatà è unica, emozionante e piacevole.



Un pò di storia della Basilica


Ingresso della Basilica delle Vigne
Ingresso della Basilica delle Vigne



Nel cuore di Genova, in un pomeriggio di metà febbraio, abbiamo esplorato la Basilica di Santa Maria delle Vigne, conosciuta localmente come delle Vigne. Risalente a prima dell'anno 1000, la chiesa prende il nome dai vigneti che un tempo circondavano la zona, situata al di fuori delle mura cittadine. Originariamente una delle prime chiese mariane e romaniche, fu restaurata e ampliata nel tardo Cinquecento da Vannone, con modifiche anche all'interno. Nel 1841, su progetto di Ippolito Cremona, la facciata fu trasformata in uno stile neoclassico, aggiungendo un ulteriore strato di storia a questo gioiello architettonico.



Il campanile romanico della Basilica di Santa Maria delle Vigne, con le sue cinque punte, richiama le similitudini con quello della Commenda di Prè, conservando il suo carattere romanico fino al XII secolo. Questa affascinante chiesa vanta anche un chiostro risalente al X secolo, caratterizzato da un doppio ordine di colonne e un bassorilievo di vite. Nei pressi del chiostro, sotto l'arco, si trova una sepoltura romanica con un'edicola moderna, un tesoro poco conosciuto ma aperto a tutti i visitatori.



La nostra visita con Kalatà


Casco alla mano, ci immergiamo in un'avventura tra gli esterni e gli interni della Basilica. Accompagnati da una guida appassionata, che ci racconta con semplicità la storia millenaria della chiesa, ci lasciamo condurre attraverso le epoche. Un'esperienza avvincente che ci porta a esplorare ogni dettaglio, dal passato all'attualità, attraverso gli occhi della nostra guida esperta.




Sfruttando i ponteggi disponibili, ci avventuriamo in una salita emozionante. Ammiriamo da vicino affreschi, organi e bellezze che sarebbero sfuggite all'occhio nudo. Scendiamo e risaliamo fino al tetto, rimanendo stupefatti quando ci avviciniamo al campanile, godendo di una vista panoramica dall'alto sui palazzi storici della città. Un'esperienza che ci fa vivere la Basilica in un modo unico e affascinante.



La nostra sorpresa cresce quando tocchiamo con mano la storia, esplorando il sottotetto della Chiesa e toccando i segni dell'incendio del 1942. La Basilica rivela strati di passato che ci colpiscono profondamente, trasmettendo la forza della sua storia attraverso ogni dettaglio.



Se desideri vivere l'esperienza che abbiamo provato noi, prenota la tua visita sul sito di Kalatà al link qui sotto. Un'opportunità unica di esplorare la storia e la bellezza della Basilica di Santa Maria delle Vigne ti aspetta. Non perdere l'occasione di scoprire questo tesoro nascosto di Genova.


Dove Ritrovo c/o ufficio IAT, via Garibaldi 12/r

Orari Sabato e domenica 09.30 | 11.30 | 14.30 | 16.30




4 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page